Introduzione

Sportrick permette di gestire una o più tasse da associare ai vari oggetti di vendita a seconda del regime fiscale richiesto.

Nel caso in cui all'interno del centro ci fossero attività con lo stesso regime fiscale ma riferite a società differenti, è sufficiente creare una tassa per ogni società anche se le tasse hanno la stessa aliquota.


IMPORTANTE: la prassi ottimale prevede l'assegnazione di una tassa (o più se necessario) ad ogni oggetto in vendita. In caso non siano previste tasse, (quindi quanto venduto è soggetto a esenzione fiscale), consigliamo di creare una tassa con valore  pari a 0.


Impostazioni Base


Per aggiungere una nuova tassa cliccare su Impostazioni -> Tasse -> Aggiungi Tassa e indicare:

  • codice: inserire il codice/nome della tassa. Questo codice verrà visualizzato in fase di pagamento;
  • descrizione: breve descrizione della tassa (eventualmente ripetere il nome/codice della tassa);
  • valore percentuale: valore percentuale della tassa (per la gestione dell'IVA). Se innecessario, lasciare il campo al valore di default;
  • valore fisso: valore fisso della tassa (per gestire ad esempio spese di incasso/bollo). Se innecessario, lasciare il valore di default. 

Salvare le modifiche


Impostazioni Avanzate (Gruppo Tasse)


La tassa è un elemento molto importante per la pianificazione degli oggetti in vendita. Su ogni tassa è possibile attivare una serie di configurazioni che servono per automatizzare le operazioni in fase di pagamento. Le configurazioni avanzate si trovano nella sezione Gestione Avanzata della maschera principale con l'elenco delle tasse. Questa configurazione avanzata delle tasse prende il nome di Gruppo Tassa. Un modello tassa infatti è collegabile a diversi gruppi tassa, per esempio in caso di ragioni sociali differenti.
Una volta aperta la maschera di gestione avanzata, è possibile modificare un gruppo tassa già presente attraverso il pulsante Modifica. 


La maschera di creazione/modifica del Gruppo Tassa è cosi composta:

  • codice: identificativo che verrà visualizzato durante le associazioni con gli oggetti da vendere. Rispecchia il nome della tassa e serve per distinguerla dalle altre;
  • intestazioni: qualora sia presente un ambiente multi-intestazione e l'account che sta utilizzando SPORTRICK ha i permessi per visualizzare tale campo, è possibile condividere il gruppo tassa tra più intestazioni. Questa procedura richiede una conoscenza di Sportrick molto avanzata.


I dettagli riportati di seguito sono fondamentali per l'automazione dei processi di pagamento e generazione dei documenti. Per inserire/modificare questi dettagli premere sul pulsante Modifica.


All'apertura della finestra si presenteranno le seguenti possibilità: 

  • già inclusa: indica che la tassa selezionata nel primo campo è da considerarsi già compresa nel prezzo di vendita;
  • ripartizione: percentuale di ripartizione sul prezzo totale per la tassa selezionata nel primo campo. Se si sta creando un Gruppo Tasse con solo una tassa indicare 100%, altrimenti indicare la percentuale di ripartizione adeguata;
  • variazioni imponibile: (FACOLTATIVO) valore da sommare (o sottrarre, inserendo numero negativo) al prezzo totale per ottenere l'imponibile finale. Se si utilizza una ripartizione percentuale della tassa, l'imponibile deve essere a 0 oppure lasciato vuoto;
  • modello di documento (FACOLTATIVO): è possibile selezionare i modelli documenti predefiniti per varie dinamiche di pagamento. Se viene selezionato un modello documento, durante il pagamento il sistema emetterà automaticamente il documento corretto senza doverlo impostare manualmente per ogni pagamento. I tipi di documento selezionabili per l'automatizzazione a seconda di come viene effettuato il pagamento sono:
    • STANDARD: per pagamenti standard effettuati dal Front-Office;
    • AUTOMATICI: 
      • per pagamenti automatici rateizzati su carta di credito/SEPA (ogni mese in automatico parte l'addebito su carta di credito o IBAN) oppure 
      • pagamenti via web (E-Commerce);
    • WALLET: pagamenti tramite borsellino elettronico;
    • NOTA DI CREDITO: storni/rimborsi (attenzione! Per utilizzare un documento come nota di credito serve spuntare l'opzione corrispondente nei dettagli dello stesso da Impostazioni -> Documenti -> Impostazioni);
    • INSOLUTO: gestione degli insoluti che si generano dal processo SEPA
  • ordine di applicazione: identifica l'ordine di applicazione di ogni tassa durante il pagamento. In caso di un'unica tassa lasciare come valore uno;
  • reparto del registratore fiscale: (FACOLTATIVO) reparto corrispondente del registratore di cassa se si utilizza la stampa automatica dello scontrino.

Cliccare su OK per salvare.


Casi d'uso


Caso d'Uso 1: unica intestazione con erogazione di servizi da parte di più ragioni sociali (quindi ognuna con il proprio modello di documento associato alla tassa)

Se si dispone di un'unica intestazione ma all'interno del centro i servizi sono gestiti da diverse ragioni sociali, serve creare una tassa e un modello documento per ogni società (esempio: una società commerciale gestisce l'erogazione di servizi legati alla palestra soggetti a IVA e un'associazione sportiva gestisce i corsi di nuoto esenti da IVA):

  1. creare un numeratore documento e un modello documento con i dati della società erogatrice del servizio, quindi per esempio ricevuta società sportiva nuoto e scontrino/fattura società commerciale palestra;
  2. creare un modello tassa da Impostazioni -> Tasse. Gli esempi seguenti possono essere d'aiuto:
    1. es. IVA 0 e IVA 22;
    2. es. entrambe con IVA 22 o IVA 0 -> creare un unico modello tassa denominato IVA 22 o IVA 0;
  3. spostarsi in Gestione Avanzata (dove si trova già un gruppo tassa o vari gruppi tassa a seconda di quanti modelli tassa sono stati creati in precedenza) e seguire le indicazioni di seguito riportate a seconda dell'opzione più consona:
    1. es. IVA 0 e IVA 22 -> cliccare su modifica al lato di ogni voce e specificare per ognuna il modello documento da associare alla tassa. In questo modo ogni oggetto di vendita a cui viene associata la tassa IVA 0 prevederà l'emissione del modello documento prescelto per l'associazione sportiva esente IVA, mentre ogni oggetto di vendita a cui viene associata la tassa IVA 22 prevederà l'emissione del modello documento prescelto per la società commerciale;
    2. es. entrambe con IVA 22 o IVA 0 -> cliccare su modifica al lato del gruppo tassa già presente e rinominarlo, per esempio IVA 22 società x, poi associare il documento di vendita intestato alla società x e salvare. Successivamente cliccare sul tasto Aggiungi, inserire il nome IVA 22 società y e salvare le modifiche. Apparirà nuovamente il tasto Aggiungi. Cliccare sul quel tasto e andare a specificare il documento da associare alla tassa per la società y, poi salvare;
  4. una volta terminata la pianificazione delle tasse sarà necessario associarle ai corrispettivi oggetti di vendita (si veda manuale su inserimento tasse).


Caso d'Uso 2: intestazioni multiple, ognuna con il proprio modello di documento associato alla tassa

  1. Nell'intestazione di AMMINISTRAZIONE, cliccare su IMPOSTAZIONI -> TASSE per creare i modelli tassa tramite il tasto Aggiungi, specificando nome e valore (es. IVA 22%, IVA 0%...). In automatico, il sistema inserirà in tutte le altre intestazioni le tasse create. Nel caso non si disponga dell'intestazione di amministrazione, sarà necessario creare i modelli tassa in ogni intestazione;
  2. cambiando intestazione e rientrando nella sezione IMPOSTAZIONI -> TASSE, è necessario creare il gruppo tassa per quell'intestazione specifica. Quindi bisogna cliccare su Gestione Avanzata e poi Aggiungi (o Modifica al lato del nome della tassa in caso i modelli tassa non siano stati creati dall'ambiente di amministrazione ma direttamente sulle singole intestazioni). Questo permette di abbinare un modello documento specifico al gruppo tassa per ogni intestazione. Questa operazione va ripetuta per ogni intestazione;
  3. il sistema richiede l'inserimento del nome/codice della tassa. Come intestazione lasciare l'intestazione corrente sulla quale si sta lavorando. Cliccare su salva le modifiche per proseguire;
  4. l'ultimo passaggio prevede la compilazione dei campi sottoelencati:
    • tassa;
    • tassa già inclusa o meno nel prezzo finale dell'oggetto in vendita;
    • ripartizione della tassa (100% se la tassa viene applicata all'intero importo); 
    • variazione fissa imponibile (facoltativo);
    • modello documento che il sistema emetterà in automatico tutte le volte che verrà venduto un oggetto con questo tipo di tassazione;
    • ordine di applicazione;
    • reparto del registratore fiscale (facoltativo)
  5. cliccare su OK per completare le modifiche; 
  6. ripetere la procedura nelle altre intestazioni.


Caso d'Uso 3: tassazione mista (un oggetto in vendita è soggetto a più di una tassa)

La creazione di un gruppo tasse contenente diversi modelli di tassa permette una ripartizione della tassazione in base alle percentuali specificate: es. al 70% dell'importo deve essere applicata l'IVA e il restante 30% è esente.

Da IMPOSTAZIONI -> TASSE, una volta creati i modelli tassa, spostarsi in gestione avanzata e cliccare su Aggiungi. Specificare il nome del gruppo tassa e cliccare su Salva le modifiche.

Cliccare su Aggiungi per creare le tasse appartenenti al gruppo. Selezionare uno ad uno i vari modelli di tassa con le proprie specifiche indicate nei campi corrispondenti e cliccare su OK per salvare.

Quindi per esempio prima si crea la ripartizione del 30% per il modello tassa esente con il documento corrispondente e l'ordine di applicazione e si clicca su OK, poi si clicca di nuovo su Aggiungi, si seleziona il modello tassa IVA 22 e si imposta la ripartizione al 70% con il relativo modello di documento e ordine di applicazione e si clicca su OK.



Salvare le modifiche.